Premio Chatwin Bruce Chatwin Che ci faccio qui? Mostra Permanente Moleskine
Home Comitato tecnico scientifico
Il Comitato Tecnico Scientifico del Premio Chatwin

Nuovo assetto per la struttura organizzativa del Premio Chatwin-camminando per il mondo con la costituzione di un comitato tecnico-scientifico: 11 personalità di spicco del mondo della letteratura, della fotografia e del cinema.

 

Il nuovo organismo, che nasce dall’esigenza di strutturare in modo più organico la collaborazione di  scrittori, giornalisti, registi, fotoreporter, studiosi  già da tempo legati al premio, è composto da:

David Bellatalla, antropologo, membro dell’Accademia delle Scienze della Mongolia dal 1998, Dal 1992 si occupa di ricerca e divulgazione scientifica su tematiche del nomadismo e dello sciamanesimo in Asia settentrionale. Dal 2003 è docente presso la UWA University di Perth (Australia Occidentale) e dell’Università Nazionale della Mongolia.

Giovanna Ciorciolini, autrice televisiva e consulente di molti  programmi per emittenti nazionali ed internazionali, tra  cui, per la RAI  Gaia – il pianeta che vive, Alle falde del kilimangiaro, King Kong – SOS pianeta Terra, Cominciamo bene e  per LA 7 Mani sulla città e Sfera.

Nello Correale, regista cinematografico, esordisce alla regia nel 1999 con Oltremare, originale epopea d’emigrazione premiato al Festival di Villerupt. La sua opera seconda, Sotto gli occhi di tutti (2003), interessante per le suggestive sperimentazioni visive, è il primo lungometraggio italiano realizzato completamente in alta definizione digitale. È direttore artistico del Festival internazionale del Cinema di frontiera.

Mario Dondero, padre del fotogiornalismo, è considerato tra i maggiori fotografi italiani del dopoguerra. Nel corso della sua carriera, vissuta tra Parigi e il resto del mondo, ha raccontato e ancora oggi racconta, storie di guerra, di gente comune e di molti tra i più grandi intellettuali europei. Premio Chatwin 2008 l’occhio assoluto.

Jason Elliot, scrittore inglese. Il suo primo libro, Una Luce Inattesa. Viaggio in Afghanistan (Neri Pozza), è nato dalla sua esperienza di ospite clandestino dei mujaheddin durante l'occupazione sovietica. Il suo secondo lavoro, Specchi dell'Invisibile. Viaggio in Iran (Neri Pozza), è invece sorto dal desiderio di entrare in dialogo con la cultura di un paese fatalmente incompreso.
Una Luce Inattesa è stato tra i best seller nella classifica del New York Times e ha vinto il premio Thomas Cook/Dayly Telegraph, oltre al premio Notable Book negli Stati Uniti.
Dopo la pubblicazione di Specchi dell'Invisibile,  Elliot ha vinto il Premio Chatwin 2007 per autori oltre frontiera ed il libro è stato selezionato per il premio Macmillan Book of the Year (2006). Ha appena pubblicato il suo primo romanzo di fictionThe Network (Bloomsbury 2010).

Massimo Luconi, regista teatrale e televisivo, si occupa anche di cinema e programmi radiofonici. Alcuni significativi lavori teatrali e televisivi sono stati incentrati sulle problematiche della multicultura e sul sincretismo fra i diversi saperi e le differenti culture presenti in Italia.

Ettore Mo, inviato speciale del Corriere della Sera, da oltre vent’anni si occupa di politica estera: ha vissuto e raccontato, sulle colonne del suo giornale e nelle pagine dei suoi libri, quasi tutte le crisi mondiali e ha conosciuto e intervistato i maggiori protagonisti della storia contemporanea.  Premio Chatwin 2006 una vita di viaggi e passione letteraria.

Luigi Marfè, saggista e traduttore, svolge attività di ricerca all’Università di Torino. Scrive di viaggi e letteratura su L’Indice. Ha da poco pubblicato Oltre la fine dei viaggi (Olschki 2009).

Paolo Rumiz, editorialista de la Repubblica, esperto del tema delle Heimat e delle identità in Italia e in Europa. Ha vinto nel 1993 il premio Hemingway per i suoi servizi dalla Bosnia, nel 1994 il premio Max David come migliore inviato italiano dell'anno. Molti dei suoi reportage narrano i viaggi compiuti attraverso l’Italia e l’Europa. Ha ricevuto due Premi Chatwin: nel 2006 con il reportage Da Savona a Capo Sud a bordo di una Topolino blu, scritto per la Repubblica; nel 2007 con il libro La leggenda dei monti navigati.

Andrea Semplici, giornalista, fotografo, viaggiatore e scrittore di viaggio. Ha pubblicato diverse guide, la raccolta di racconti Viaggiatori viaggianti. Da Bob Marley a Che Guevara- Giro del mondo in 14 racconti (Terre di Mezzo, 2006) e nel 2010 In Viaggio con Kapuscinski, dialogo sull'arte di partire (Terre di Mezzo).

Maurizio Tosi, direttore del Dipartimento di Archeologia dell’Università di Bologna e docente di Paleontologia al Dipartimento di Archeologia dell'Università di Ravenna. È considerato uno dei maggiori studiosi dell'Asia centrale antica. Fa parte del Consiglio scientifico dell'Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente e ha pubblicato numerosi saggi e testi scientifici, tra cui The Archeological Map of Murghab Delta (ISIAO 1998).

John Vignola, da vent'anni si occupa professionalmente di musica. Ha curato libri e collane in tema, è stato produttore discografico e conduttore radiofonico (Radiorai). Attualmente scrive per Vanity Fair, Audioreview e Il Mucchio Selvaggio, dove cura gli spazi dedicati a libri e cinema. Conduce il programma Twilight, tutte le mattine su Radio2.

 
Progetto e direzione artistica
Luciana Damiano

 

Consulente
Elizabeth Chatwin

Ufficio stampa e Comunicazione

Luciana Damiano

Alina Lombardo

Associazione culturale Uj-Ut
Tel. 0187.622008 – Cell. 333.6872422

 

Site powered by: Web Design Lifting