Premio Chatwin Bruce Chatwin Che ci faccio qui? Mostra Permanente Moleskine
Home Comitato tecnico scientifico
Cos'è il Premio Chatwin?

Il Premio Chatwin- camminando per il mondo nasce, primo e unico nel suo genere,  nel 2001 da un’ idea di Luciana Damiano, responsabile dell’ iniziativa.

La sola  manifestazione culturale dedicata  al grande viaggiatore e scrittore inglese, con l’esclusiva-concessa dalla vedova Elisabeth- di divulgare in Italia e all’estero la memoria, le opere e il pensiero di Bruce Chatwin per la promozione e diffusione della cultura di viaggio.

Si avvale della consulenza di Elizabeth Chatwin, moglie dello scrittore e, dal 2010 di un comitato tecnico scientifico: 11 personalità di spicco del mondo della letteratura, della fotografia, del cinema, del giornalismo, già da tempo legati al premio, tra cui  Paolo Rumiz, Ettore Mo, Mario Dondero, Jason Elliot

 

Si tratta di un  CONCORSO ai reportage di viaggio e di un FESTIVAL.

Il CONCORSO ha visto la partecipazione di concorrenti da diversi paesi del mondo (tra i vincitori dell’edizione 2009 il californiano Mark Oliver e la francese Agnes Montanari) e con la sezione amore senza frontiere il Premio Chatwin ha portato il suo contributo in Eritrea, Sudan e Sudafrica, Brasile, Marocco, Madagascar, Afghanistan, Thailandia.

 

A giudicare gli elaborati in concorso è una giuria composta da antropologi, scrittori, giornalisti e presieduta da: registi cinematografici - Mario Monicelli (2001- 2002), Carlo Lizzani (2003, 2004), Giuliano Montaldo (2009), Ferzan Ozpetek (2007),  Paolo Virzì (2008); produttori cinematografici: Domenico Procacci (2006).

Sono stati due, invece, i presidenti della giuria 2010, lo scrittore Ermanno Rea e Mario Dondero, padre del fotogiornalismo italiano.

 

Il FESTIVAL, che si tiene a Genova nel mese di novembre, si sviluppa in tre giorni di mostre, laboratori e  incontri sul tema del viaggio che hanno visto la partecipazione di grandi viaggiatori e di alcuni testimoni diretti della vita dello scrittore inglese: dai  biografi Nicholas Shakespeare e Susannah Clapp agli amici, come lo scrittore Colin Thubron; dall’archeologo Maurizio Tosi alla moglie Elizabeth, presente ad ogni edizione.

 

Ad affiancarli, personalità tra le più rappresentative del panorama culturale quali, tra gli altri:

 

Fernanda Pivano, Fosco Maraini, Walter Bonatti, Claudio Magris, Bernardo Valli, Francesco Tullio Altan, Paolo Rumiz, Ettore Mo, Angela Terzani Staude, Stefano Malatesta, Dacia Maraini, Maurizio Maggiani, Eugenio Turri, Giorgio Brunelli, Mario Dondero, Ivo Saglietti, Jovanotti, Paolo Fresu, Carlo Siliotto, Antonella Ruggeri, Teresa De Sio, Mauro Pagani, Cristina Donà, Luca Zingaretti, Vinicio Capossela, Mario Tozzi, Folco Quilici, Fulco Pratesi, Ilaria Maria Sala, Edoardo Albinati, Hape Kerkeling, Jason Eliott, Rolf Potts, Peter Hopkirk, Cees Nooteboom.

Una serata spettacolo conclude il Festival con musica, reading, proiezioni video, premiazione dei vincitori del concorso e consegna di menzioni e  premi speciali a personaggi che hanno legato il loro nome al tema del viaggio.

 

 

Nelle edizioni 2009 e 2010 il Premio si è particolarmente distinto per due eventi:

  • anteprima mondiale, a Palazzo Ducale di Genova, della mostra fotografica Che ci faccio qui? Una raccolta di fotografie inedite e di oggetti simbolo dello scrittore (visitabile nella galleria virtuale di www.premiochatwin.it).
  • anteprima nazionale di una selezione di scritti inediti di Bruce Chatwin. Letti e interpretati dall’attore Paolo Briguglia, presentati da Elizabeth Chatwin, moglie dello scrittore, dal fratello Hugh e da Nicholas Shakespeare, scrittore e  biografo di Bruce. Un evento straordinario considerando che l’ultima pubblicazione postuma Anatomia dell’irrequietezza risale al 1996.

 

FINALITÀ
- Promuovere la conoscenza e la cultura dei popoli coinvolgendo viaggiatori, professionisti e

non che attraverso i reportage trasmettono le loro esperienze di viaggio.

- Promuovere in Italia e all’estero, viaggiatori e scrittori italiani con mostre e convegni.

- Contribuire alla realizzazione di opere sociali e azioni umanitarie.

La sezione reportage sul volontariato “Amore senza frontiere” ha dimostrato di essere un

veicolo importante di solidarietà.
- Offrire ai vincitori del concorso, un’ opportunità di inserimento nel mondo del lavoro come

dimostrano le lettere arrivate alla segreteria del Premio.

 

OBIETTIVI RAGGIUNTI

Progetti umanitari sostenuti:

I bambini di Corumbà (Brasile), I bambini sordomuti di Ouarzazate (Marocco), I ragazzi delle Favelas brasiliane, I bambini di Nosy Bé (Madagascar), La carovana dei sorrisi per i bambini di Cernobyl, il progetto umanitario Help (Afghanistan).

Nel 2010 ha dato il suo contributo alla realizzazione del progetto umanitario proposto dal video vincitore: realizzazione di una clinica mobile di assistenza sanitaria per la minoranza etnica dei Karen, perseguitata dall’esercito birmano lungo il confine con la Thailandia (Reability onlus).

Laboratori di scrittura:

Accolti con grande seguito nella sua prima edizione del 2008  dai liceali genovesi e coordinati dalla Scuola Holden di Torino, l’iniziativa è stata replicata nel 2009 con i fondatori della Scuola di Viaggio Claudio Visentin e Andrea Bocconi.

Nel 2010, il laboratorio di scrittura Piccoli Chatwin in viaggio con Conquà, infine, ha coinvolto centinaia di bambini da 6 a 11 anni guidati dall’autrice Silvia Mastrangelo e dall’illustratore Lorenzo Terranera (Museo Luzzati 19-20 novembre) e si è concluso con la produzione di una storia illustrata.

 

Dal 2005 al 2009 il Premio Chatwin su invito di un gruppo di Associazioni Culturali francesi ha presentato al  Centre Voyageurs du Monde e all’Univesitè de Sciences de Valrose di Nizza,  i reportage finalisti del concorso.

Una serata con proiezioni dei filmati, lettura del racconto vincitore tradotto in francese, esposizione delle foto finaliste, incontro con autori di viaggio italiani e francesi.
Nel 2007 il Premio Chatwin, grazie alla collaborazione di Telecom, è approdato su Second Life dove, inserito nell’isola di Alice, ha occupato uno spazio dedicato alla fotografia e ai video finalisti del 2006 e 2007, promuovendo in questo modo la cultura del viaggio su questa nuova realtà virtuale.

Nel 2009-2010, in  partnership con Ferrovie dello Stato, il Premio Chatwin ha dato vita al concorso scrivi sul web , l’iniziativa che premia i migliori racconti di viaggio in treno.

 

Il Premio Chatwin- camminando per il mondo- tra i Grandi Eventi della Regione Liguria, gode del patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, della collaborazione del Comune di Genova dove si svolge ogni anno nel mese di novembre e al sostegno di aziende, tour operator, compagnie aeree, tra cui: Ferrovie dello Stato, Telecom, Casa Editrice Moleskine, Siae, Cathay Pacific Air, Air Dolomiti, Nat Geo Adventure,, Seiviaggi, Toassociati, Napapijri……

 

Lusinghiera, infine, l’attenzione dei media sulla manifestazione: è stato calcolato che la comunicazione superi i 20 milioni di contatti (TG e radio nazionali, network, stampa, on line).

 
Progetto e direzione artistica
Luciana Damiano

 

Consulente
Elizabeth Chatwin

Ufficio stampa e Comunicazione

Luciana Damiano

Alina Lombardo

Associazione culturale Uj-Ut
Tel. 0187.622008 – Cell. 333.6872422

 

Site powered by: Web Design Lifting